U!Magazine n.1

10,00

Formato: cartaceo | Pagine: 54 | Spedizione: in tutta Italia

Reddito minimo, dignità zero
di VALERIA TANCREDI
E se con l’assegno di cittadinanza si realizzasse il sogno segreto del capitalismo? Intervista all’economista Stefano Zamagni

L’effetto placebo delle startup
di GIULIANA SIAS
Perchè le imprese innovative non sono l’antidoto al malessere dei Millennials

La ricetta di Amartya Sen per una sanità universale
di VALERIA TANCREDI | Foto di MICHELE LAPINI
Il premio Nobel si interroga sul diritto alla salute come fattore di crescita economica

La profezia di Gramsci sulle fake news
di GIAN LUCA CORRADI
Un libro raccoglie le lezioni di giornalismo di Antonio Gramsci su come si pensano, si scrivono e si amministrano quotidiani e riviste. Un’innovativa “teoria dei media”, sorprendentemente attuale

Categoria:

Descrizione

 

Per pagamenti tramite bonifico bancario
IBAN IT47P0335967684510700272633 (Banca Prossima)
Intestato a Associazione Culturale Uh!
Causale: U!Magazine n.0
**Dopo aver effettuato il pagamento è necessario inviare una mail con i propri dati anagrafici e di domicilio all’indirizzo redazione@u-magazine.it 

U!Magazine è una rivista indipendente di approfondimento notiziario e culturale specializzata in reportages narrativi ed è nata agli inizi dell’estate 2017 tra la Sardegna e l’Emilia Romagna. Ci autofinanziamo a costo di grandi sacrifici personali e grazie al sostegno dei soci dell’associazione culturale che ci edita. Potete sostenere le nostre attività, l’uscita di questo numero e dei prossimi, in quattro modi: attraverso una donazione libera, sottoscrivendo una quota associativa annuale, acquistando i nostri prodotti editoriali oppure diventando nostri diffusori, impegnandovi cioè a far conoscere il nostro progetto attraverso i vostri canali sociali, virtuali o meno, e a distribuire la rivista nel vostro palazzo, nel vostro quartiere, nella vostra scuola, nella vostra fabbrica, nella vostra città o nella vostra regione. Produrre informazione di qualità ha un costo, l’essere lettori non si esaurisce in una partecipazione passiva ma richiede un coinvolgimento concreto.

0 0,00
Torna su